Marzo 20, 2020 News Nessun commento
Sei fermo ai box o sei pronto a ripartire? C’è un’opportunità, per tutti!

Ogni crisi, ogni momento buio ci colpisce, ci sfianca, rompe le ossa ma ci da anche l’opportunità di rialzarci e guardare al futuro. Dobbiamo trarre vantaggio da questa crisi globale! Siamo in guerra, tutti sullo stesso livello, dobbiamo difenderci ma, anche e soprattutto, saper attaccare.

Se hai una piccola attività o un’azienda non puoi permetterti di stare così, con le mani in mano, devi continuare a fare il tuo lavoro, l’unica cosa che ti riesce bene. Non puoi deludere te stesso, la tua famiglia, i tuoi dipendenti, i tuoi meravigliosi clienti, che hai conquistato con sacrificio e dedizione!

E allora sveglia! Si, sveglia da questo incubo!!! La prima cosa da fare è riorganizzare il tuo sistema di vendita, di produzione e di promozione.

  • 1. Rendi la vendita easy e proponila subito on-line. Costruisci e gestisci subito, da domani mattina, un e-commerce o la tua pagina Facebook e Instagram e vendi o promuovi i tuoi servizi in tutto il mondo. E’ la cosa più urgente in questo momento storico.
  • 2. Amplia i tuoi servizi. Un nostro cliente, titolare di 3 negozi di frutta, ha SUBITO attivato il servizio consegna a domicilio promuovendo i suoi prodotti sui social, ha investito nel peggior periodo, ci ha creduto, si è organizzato, ha un nuovo servizio e con tanta tanta positività ha addirittura aumentato fatturato e acquisito nuovi clienti.
  • 3. Non comunicare equivale a non respirare. Social, sito web, volantino promozionale. Ti serve tutto, mai come ora. Ovviamente prima bisogna definire una strategia. COMUNICA!

Immagina ora che sia tutto passato ma tu oltre a piangerti addosso non hai fatto nulla, nessun piano d’azione, nessuna idea, niente di niente. Cosa che molto probabilmente avverrà. Succederà che resterai li dove sei, i tuoi maggiori competitor ripartiranno, tu stordito dal mondo non riuscirai nemmeno a capire più chi sei. Stai sbagliando modo di affrontare la peggior crisi che ci poteva capitare. Non sei un guerriero!? Ti auguro una buona convalescenza, se così non è, riparti da subito! Noi siamo qui.

Written by Redazione